Controllo della fauna: la sicurezza del cielo è garantita da un falcone

Aeroporto di Mahon – MAH: benvenuti a Minorca!

L’aeroporto di Minorca compie 50 anni nel 2019 e li festeggia con discrezione, nello stile dell’isola. È il primo biglietto da visita di Minorca e stupisce (quasi) tutti. Perché a qualunque ora e in ogni stagione è ordinato, pulito, scintillante. Non è immenso ma non ha nulla da invidiare a tanti aeroporti di grandi città italiane, anzi. Vuoi scoprirlo prima del tuo arrivo? Vieni con me!

Un solo terminal, 25 mila metri quadrati di superficie

L'aeroporto di Minorca: esterni

L’aeroporto di Mahon è l’unico aeroporto di Minorca e si trova nella parte sud orientale dell’isola. Dista 4 chilometri e mezzo da Mahon e circa 9 chilometri da Casa Bonita: lo raggiungiamo in 10 minuti d’auto. È ai confini della città di Mahon e dei comuni di San Clemente, Llumesanas e Sant Lluís. Pur essendo vicino anche a noi, non sentiamo alcun rumore di aerei in partenza e in arrivo. Per la sua vicinanza con la capitale dell’isola, è conosciuto come aeroporto di Mahon – MAH.

Apre alle 6 del mattino e chiude verso le 22 in inverno, le 24 in estate. Per la sua posizione – taglia l’isola da Nord a Sud – consente atterraggi e decolli controvento da Nord (Maestrale) e da Sud (Scirocco). Purtroppo, le zone sulla costa meridionale – Binissafuller, Cap d’En Font, Binidali – subiscono il rumore e l’inquinamento causato da arrivi e partenze nazionali e internazionali, sempre più numerosi in estate: 3.442.742 passeggeri nel 2018 contro i circa 2 milioni del 1994.

Come tutti gli aeroporti spagnoli, anche l’aeroporto di Mahon appartiene al Governo Spagnolo per il 51% e il restante 49% è di proprietà di Aena, holding quotata in borsa che in Spagna gestisce 46 aeroporti e due eliporti.

Aeroporto di Mahon: informazioni generali

Interni dell'aeroporto di Mahon

È conosciuto come aeroporto di Mahon data la sua vicinanza alla capitale e ha la sigla aeroportuale “MAH“. Il terminal ha una superficie di 25 mila metri quadrati e si sviluppa su tre diversi livelli: piano terra, primo piano e secondo piano. Al tuo arrivo li percorri tutti! Vediamolo nel dettaglio:

1. Piano terra: Arrivi (Llegadas). È qui che ti aspettiamo al tuo arrivo, dopo che avrai attraversato l’area di ritiro bagagli con uffici di Polizia, bagagli smarriti, cambio valuta e alcuni uffici di compagnie di noleggio auto. Qui trovi un bar, un’area relax, un negozio con riviste e libri, souvenir, regali e cibo. C’è anche un punto informazioni turistiche e gli sportelli di alcune agenzie di noleggio auto. Accanto ai nastri trasportatori dei bagagli, noterai dei lettini o dei box giochi per bambini: è un esempio tangibile di come i minorchini pratichino la cultura del prendersi cura dei propri ospiti.

Partenze: 43 banchi accettazione e 16 porte d’imbarco

L'area delle partenze all'aeroporto di Mahon

2. Primo piano (livello 1): area check-in con 43 banchi di accettazione/imbarchi per le compagnie nazionali e internazionali come Vueling, Iberia, Air Europa, Air Nostrum, Easyjet, Ryanair, in estate anche Volotea, Tui, Neos Air tra le altre. Il salone sormontato da un grande ventilatore nero accoglie ristorante/bar/caffetteria, negozio di souvenir e regali, sala giochi per bambini, farmacia, bancomat, punto informazioni per i passeggeri e punto informazioni per le compagnie aeree.

3. Secondo piano (livello 2): partenze (Salidas). Scale, scale mobili mobili e un ascensore trasparente ti conducono al controllo documenti, carte d’imbarco e sicurezza. A proposito di sicurezza, c’è anche un italiano tra gli addetti: si chiama Filippo e qui puoi leggere la sua intervista.

Sicurezza: controlli scrupolosi ma rapidi

Le operazioni di sicurezza sono scrupolose ma di solito richiedono pochi minuti, anche in estate quando i charter sfornano/accolgono orde di turisti. A questo piano c’è l’onnipresente Duty Free Shop, poi negozi e ristoranti, area fumatori e sala giochi per bambini. Sono 16 porte le d’imbarco e solo qui saprai dove parte il tuo aereo. Nei tabelloni al primo piano, infatti, è indicato solo se il volo è in orario o ha ritardi.

Di fronte all’aeroporto ci sono diversi parcheggi per soste a brevi e a lungo termine. C’è l’area degli autobus per centro Mahon, Ciutadella e altre cittadine dell’isola https://menorca.tib.org/aeroport (ogni mezz’ora in estate, ogni ora in inverno) e dei taxi che a Minorca non sono cari e si prenotano online e ai numeri di telefono +34 971 367 111 (Zona levante: Mahón, Sant Lluis, Es Castell), +34 971 482 222 (Zona ponente: Ciutadella e Ferreries), +34 871 520 070 (Zona centro: Es Mercadal, Es Migjorn y Alaior).

Come controllare la fauna in aeroporto? A Minorca si usano i falconi

Bus, taxi, auto a noleggio: come muoversi da/per l’aeroporto di Mahon

Sulla destra si raggiunge il parcheggio di alcune compagnie come Avis, Hertz, Europcar… La maggior parte delle compagnie di noleggio auto ha i propri uffici nel Poligono Industriale di Mahon (Poima), situato a 5 minuti e tutte offrono servizio navetta. Appena fuori l’aeroporto c’è un ottimo ristorante aperto tutto l’anno: si chiama El Grill e, come indica il nome, propone ottime grigliate di carne, pesce, verdure. E, date le porzioni abbondanti, ti consiglio di ordinare sempre un piatto per due. Benvenuto a Minorca e grazie per avere scelto di soggiornare in una villa boutique come Casa Bonita. Seguici su Instagram!

PS. Nella foto sopra, un falcone usato per tenere sotto controllo la fauna presente in aeroporto. Anche la sicurezza del cielo a Minorca è sostenibile!

Gloria
gloria.vanni@libero.it

Giornalista e blogger, amo esplorare, viaggiare, ospitare, creare connessioni. Amo prendermi cura di persone e luoghi. Da marzo 2017 vivo a Minorca.