Esperienze in cucina? Vai da Cuk-Cuk a Ciutadella!

Qual è il miglior ristorante di cucina spagnola a Ciutadella?

La risposta di TripAdvisor è Cuk-Cuk Experience Restaurante che non è un locale tradizionale bensì è una esperienza di cucina. Infatti, Cuk-Cuk propone laboratori di cucina minorchina e mediterranea e workshop di cocktail.

In pratica, prepari il piatto che poi mangi con altre persone (massimo 14) in un’antica casa con un patio esterno nel centro storico di Ciutadella. È questa la formula ideata da Elena e suo marito Alejandro, per tutti Elena e Alex.

Cosa è un laboratorio di cucina condivisa?

Alex e Elena, ideatori di Cuk-Cuk Experience

Scegli la ricetta, cucini e mangi a pranzo o a cena, sempre che tu sia il primo a prenotare. Perché se qualcun altro ha già prenotato per quel giorno e quell’ora specifici, devi aggiungerti al piatto scelto. Infatti, tutti preparano lo stesso piatto alla stessa ora.

In cucina, come in tutte le arti, la semplicità è segno di perfezione, Curnonsky Condividi il Tweet

Puoi cucinare (e gustare) la zuppa (Caldereta) di pesce e crostacei, il riso con gamberi rossi di Minorca, la paella tradizionale, la paella marinara e quella con avocado e gamberi; la Fideuá (tagliatelle con frutti di mare), il riso al nero di seppia con calamari e gamberi, il calamaro ripieno alla minorchina o la tortilla di patate.

Nove ricette per una esperienza gastronomica esclusiva, il cui costo va da 31 a 37 euro, quota che include una bevanda e un dolce. A pranzo, alle 13.00, e a cena, alle 20.00. E non c’è bisogno di prendere appunti perché la ricetta arriva poi via mail.

Il laboratorio di cucina condivisa è un’idea che piace. Perché arrivi al numero 13 di carrer Sant Pere d’Alcantara, ti metti il grembiule di fronte alla piastra da induzione e fai ciò che magari non hai mai fatto prima, cucinare!, o se sì, di certo non in modo così rilassato e divertente.

Dove nasce Cuk-Cuk, l’idea di Elena e Alex

Laboratorio di cucina condivisa a Ciutadella

Architetto lei, ricercatore farmaceutico lui, Elena e Alex sono di Madrid e, appena possono, sono in giro per il mondo. Due viaggiatori che nel 2004 arrivano a Minorca e se ne innamorano. Così, nel 2006 comprano una casa a Ciutadella.

Perché Ciutadella, Elena?

«Perché ci è sembrato il luogo ideale per vivere a Minorca: è piana e si può andare in giro in bicicletta. Però, amiamo tutta l’isola e Macaralleta è la mia spiaggia preferita, ovviamente fuori stagione. Nel 2009 è nata nostra figlia, nel 2013 ci siamo trasferiti da Madrid a Minorca e un anno dopo abbiamo aperto Cuk-Cuk».

Dove e come è nata l’idea Cuk-Cuk?

«L’idea è nata nel 2005, in un viaggio in Vietnam. A Hanoi abbiamo vissuto un’esperienza che abbiamo trovato molto piacevole. Un laboratorio di cucina, infatti, consente di conoscere un paese in modo più autentico. È stato arricchente e abbiamo pensato che ci sarebbe piaciuto fare qualcosa di simile.

Un progetto che abbiamo studiato a lungo pensando a Minorca come luogo ideale per attuarlo. Il nostro sogno è diventato realtà nell’estate 2014 e ogni anno, da maggio a ottobre, accogliamo ospiti da tutto il mondo».

Cucinare è come amare, o ci si abbandona completamente o si rinuncia, H. Van Horne Condividi il Tweet

Come funziona un corso di cucina di Cuk-Cuk

Cuk-Cuk offre esperienze di cucina a Ciutadella

«I corsi sono in spagnolo e inglese ma… riusciamo a capirci in qualsiasi lingua! È una esperienza da condividere anche con bambini dai 6 anni in su e il prezzo è lo stesso per adulti e bimbi. Per prenotare, basta telefonare, scrivere una mail e tramite i social. Quindi, ogni partecipante al suo arrivo al ristorante trova gli ingredienti pronti per iniziare a preparare il piatto scelto», aggiunge Elena.

Due le persone per ogni piastra di cottura e, in un’atmosfera amichevole e rilassata, si è condotti passo dopo passo da Elena e Alex con premura, simpatia, professionalità.

Cucinare suppone una testa leggera, uno spirito generoso e un cuore grande, P. Gauguin Condividi il Tweet

L'atmosfera conviviale di un laboratorio di cucina condivisa
Ho partecipato a un laboratorio di paella con avocado e gamberi. Non sono una grande appassionata di paella, forse perché sono viziata dai nostri risotti. Però, ricordo ancora la bontà di quel piatto creato con le mie mani sorseggiando un’ottima birra. Poi, i momenti conviviali nel patio dove ognuno gustava il frutto del proprio lavoro e probabilmente pensava che quella era la migliore paella del mondo.

Tra gli aneddoti che ho carpito a Elena, c’è chi dopo la cena da Cuk- Cuk ha fatto la proposta di matrimonio. Chi ha riservato tutto il locale e, dopo essersi sposato in Comune, ha celebrato la prima cena dove lo sposo ha cucinato solo per la sposa (eureka!). E ancora, tre ragazzi spagnoli che hanno portato il proprio violino e a fine cena hanno suonato in modo sublime.

Piccole, grandi storie di emozioni che spiegano, meglio di altre parole, perché un laboratorio di cucina di Elena e Alex è un’esperienza super consigliata e tante sono le bontà da assaporare di Minorca Regione Europea della Gastronomia 2022. Buon appetito!

La paella con gamberi e avocado è uno dei laboratori Cuk-Cuk

Gloria
gloria.vanni@libero.it

Giornalista e blogger, amo esplorare, viaggiare, ospitare, creare connessioni. Amo prendermi cura di persone e luoghi. Da marzo 2017 vivo a Minorca.

1 Comment
  • Patrizia
    Posted at 10:58h, 28 Dicembre Rispondi

    Che bella iniziativa assolutamente da provare
    la prossima volta che torneremo a Minorca . Grazie Gloria che ci fa sempre scoprire luoghi e sapori magici .

Post A Comment