Primo ritiro di Mindfulness con Giulia Fiorentini a Casa Bonita Menorca

Benessere: primo retreat di Mindfulness

Vuoi farti un regalo e acquisire alcuni (semplici) strumenti per vivere meglio? Hai voglia di imparare a usare la tua mente per essere più presente e concentrata sul qui e ora? Vuoi una pausa di riflessione in una natura rigenerante? Hai voglia di confronti e chiacchiere sotto cieli zeppi di stelle?

Vieni a Minorca! Dal 24 al 28 maggio abbiamo organizzato il primo retreat di Mindfulness con Giulia Fiorentini, psicologa e insegnante di Mindfulness.

Casa Bonita e Casa Santa Luisa, due ville con piscina e giardino nella quiete di Trebaluger, a un pugno di chilometri da Mahon, sono pronte ad accoglierti e a coccolarti. È un evento per (solo) 9-11 persone che, tra sessioni di Mindfulness ed esperienze nella natura di Minorca, ti consente (anche) di fare i primi bagni in piscina e al mare.

Perché un retreat di Mindfulness a Minorca

Binibeca è un esempio della tipica architettura minorchina

Minorca a maggio è strepitosa. Non fa ancora caldissimo – 13-15° è la temperatura minima, 22-25° quella massima – l’umidità dei mesi estivi è ancora lontana e l’aria sa di mare. Chiudi gli occhi e immagina paesaggi da cartolina con tutte le possibili sfumature di azzurro e verde (cielo, mare, macchia mediterranea), spruzzati qua e là di bianco (case e nuvole) e di rosso (tetti, terra, fiori). Una natura rigogliosa – 134 tra spiagge e cale di sabbia fine e candida lambita da acqua cristallina – da vivere con consapevolezza e comprensione.

Sì perché la pratica della consapevolezza o Mindfulness ci aiuta a capire e accettare le nostre emozioni più profonde. Perché una mente che vive il presente è infinitamente più utile di quella che vaga tra passato e futuro. E, se opportunamente allenata, la nostra mente è un portentoso strumento per ottenere maggiore benessere.

Perché un ritiro di Mindfulness con Giulia Fiorentini

Giulia Fiorentini, psicologa e insegnante di Mindfulness

Mi piace la Mindfulness. Sono un’autodidatta curiosa e ogni giorno è per me un’opportunità per imparare. Ho conosciuto Giulia Fiorentini tramite Laura, ospite e amica di Casa Bonita. Fin da subito ho sentito una particolare sintonia con Giulia. La sua empatia e dolcezza mi hanno conquistata. Mi sono detta: «Ecco l’insegnante di Mindfulness che vorrei!». Detto, fatto. Sono davvero felice di condividerla con te nel luogo che più amo, Minorca appunto.

Giulia è una giovane professionista con un curriculum internazionale. Dopo la laurea in Neuroscienze e Psicologia Cognitiva a La Sapienza a Roma, nel 2014 scopre la Mindfulness e completa gli studi con un master universitario negli Stati Uniti. È una insegnante abilitata anche negli Usa dove ha approfondito le pratiche di Self-Compassion.

Vive e lavora a Roma, insegna nel suo studio e collabora con il Policlinico San Raffaele di Roma. Al momento è una delle persone meno digitali che io conosca: nessun profilo Facebook o Instagram, solo una sintetica presenza su Linkedin. Vuoi saperne di più sulla Mindfulness secondo Giulia? Leggi questo articolo!

Com’è organizzato il retreat dal 24 al 28 maggio

Non solo Mindfulness, anche tempo di spiaggia

Hai mai partecipato a un retreat? No? Allora la sveglia suona presto, alle 7,30. Alle 7,45 salutiamo il nuovo giorno in giardino con un’ora di Pilates basato sulla respirazione consapevole collegata a corpo e mente.

Claudia Fei è l’insegnante diplomata ISEF – fa parte dell’Asociación Nacional de Entrenadores de Pilates y Yoga (ANEP) -, che ci conduce sabato, domenica, lunedì tra esercizi accessibili a tutti, semplici anche per te che non hai mai fatto Pilates. Devi solo mettere in valigia un abbigliamento comodo: maglietta, pantacollant, tuta. Scegli tu e se vuoi conoscere anche Claudia, vai qui.

Gloria, Giulia, Claudia: le tue compagne di viaggio a Minorca

Segue una prima colazione preparata con amore da assaporare a bordo piscina: scopri alcune golosità qui! Alle 9 inizia la prima delle tre sessioni quotidiane di Mindfulness. E così volano via quattro giorni: sabato abbiamo organizzato un pranzo Mindful Eating, ovvero mangiare consapevolmente.

Calma e “poc a poc“! C’è anche il tempo per andare in spiaggia, per perlustrare Mahon, per andare dietro le quinte di alcuni atelier artigianali, come quelli dei sandali (avarcas) di Minorca. Qui trovi il programma di ogni giorno di Mindfulness a Minorca con Giulia Fiorentini: puoi scaricarlo, stamparlo, condividerlo con chi può essere interessato (grazie!).

Il tuo alloggio a Minorca? Due ville con piscina!

Casa Bonita Menorca è il cuore del ritiro di Mindfulness

Due ville con piscina a pochi minuti l’una dall’altra a Trebaluger, zona residenziale nella parte meridionale di Minorca. Tre le camere a Casa Bonita (Einstein, Confucio, Saint-Exupery, tutte con bagno privato e per 2 persone) e tre le camere con bagno privato a Casa Santa Luisa (con letto matrimoniale).

Casa Santa Luisa è una villa a tre minuti a piedi da Casa Bonita Menorca

Abbiamo considerato i letti matrimoniali di questa deliziosa casa francese come singoli a meno che non ci siano coppie di amiche e sorelle pronte a condividerli. Anche i letti matrimoniali di Casa Bonita li abbiamo valutati come singoli. Non abbiamo preso in considerazione l’ipotesi della camera tripla perché vogliamo il massimo comfort, di giorno e di notte.

Il regalo più prezioso che possiamo fare a qualcuno è la nostra attenzione, Thich Nhat Hanh Condividi il Tweet

L’ABC di questi quattro giorni a Minorca

Casa Bonita è il cuore delle attività quotidiane. La nostra cucina è fatta con prodotti del nostro orto e di contadini che abbiamo selezionato con cura. Sabato ci dedichiamo anche al mangiare consapevolmente (Mindful Eating).

Mangiare consapevole è uno dei momenti in programma a Minorca

Abbiamo pensato a un’auto condivisa ogni quattro partecipanti in modo che ognuno abbia libertà di azione. Per pranzi e cene liberi ti diamo indirizzi collaudati per assaporare il meglio di Minorca senza spendere tanto (20/25 euro).

Il tramonto in spiaggia è un momento di Mindfulness

I voli di andata e ritorno non sono inclusi per consentirti di scegliere ciò che ti è più comodo. Abbiamo organizzato questo retreat in concomitanza con l’apertura dei voli diretti da Milano a Minorca con Easyjet: un’ora e mezza di volo e prima prenoti, più risparmi!

Un’alternativa può essere la compagnia aerea Vueling via Barcellona. In questo post, le compagnie aeree che volano a Minorca. Per qualsiasi dubbio o necessità, non esitare, chiama o scrivi e siamo pronti ad aiutarti.

A questo punto non ti resta che cliccare qui sotto per conoscere i prezzi e iscriverti!

Gloria
gloria.vanni@libero.it

Giornalista e blogger, amo esplorare, viaggiare, ospitare, creare connessioni. Amo prendermi cura di persone e luoghi. Da marzo 2017 vivo a Minorca.

Lascia un commento